Archivio News

Archivio News

screen-shot-2016-11-16-at-10-18-22

Remo è diventato Ambassador Artist per Yamaha

Nessun commento

Yamaha Music Europe è orgogliosa di comunicare che il pianista italiano Remo Anzovino, entra a far parte della grande famiglia degli Yamaha Artist.

In questi giorni è avvenuta la firma dell’accordo nella sede italiana di Yamaha con il manager della Piano Division Giovanni Iannantuoni. La filosofia aziendale di Yamaha si pone l’obiettivo di impegnarsi con le sue competenze uniche, la spiccata sensibilità e la sua devozione al suono per creare e trasmettere entusiasmo e cultura della musica alle persone di tutto il mondo; tutto questo grazie anche alle sue straordinarie capacità di innovare in continuazione il prodotto pur rispettando la tradizione.

Yamaha sarà al fianco di Remo Anzovino nella sua carriera artistica, avendo riconosciuto nel suo linguaggio una assoluta unicità capace di coniugare una visione moderna e internazionale della scrittura musicale ed un gusto per la bellezza profondamente italiano.

Considerato da critica e pubblico uno dei pianisti compositori più originali, Remo Anzovino è fra gli esponenti più affermati e innovativi della musica strumentale contemporanea. Il suo linguaggio abbatte gli steccati di genere facendo dialogare riferimenti musicali e musicisti diversissimi nell’unico obiettivo: emozionare e raccontare il tempo che viviamo.

Autore di oltre sessanta lavori tra teatro, pubblicità e cinema, in particolare per il periodo del muto,nella sua carriera ha pubblicato quattro album d’inediti in studio, uno dal vivo, registrato all’Auditorium Parco della Musica di Roma, e l’ultimo speciale progetto, L’Alba dei Tram, dedicato a Pier Paolo Pasolini che ha unito attorno alla sua musica alcuni grandi artisti di fama nazionale e internazionale (da Giuliano Sangiorgi dei Negramaro al Premio Tenco 2015 Mauro Ermanno Giovanardi, dalla Prima Viola de La Scala Danilo Rossi all’Orchestra d’Archi Italiana e tanti altri) ed è divenuto anche la colonna sonora del docufilm ‘Pasolini maestro corsaro’, di Emanuela Audisio, giornalista di Repubblica, premiato con il Nastro d’argento per la sezione documentari.

Recentemente Anzovino si è esibito con grande successo nelle due date italiane dei 2 Cellos all’Arena di Verona e alla Terme di Caracalla ed ha realizzato la partitura musicale dal vivo del Premio Strega 2016, coinvolgendo gli spettatori all’Auditorium Parco della Musica di Roma e guidandoli in un suggestivo percorso sonoro tra i grandi protagonisti che hanno fatto la storia del più importante premio letterario italiano nella sua 70ma edizione. Attualmente ha completato il suo nuovo album di studio, che vedrà la luce nella primavera 2017, progetto che coinvolge solo artisti internazionali, registrato tra Tokyo, Parigi, Londra, New York.

Il marchio Yamaha deriva dal nome del fondatore Torakusu Yamaha, appassionato di tecnologia, al quale nel 1887 viene richiesto di riparare un organo a canne per una scuola. Riuscendo nell’impresa, Torakusu compie il primo passo verso la nascita del marchio Yamaha e comincia a produrre dei propri prototipi di strumenti musicali. Il primo pianoforte verticale è infatti del 1900, i pianoforti a coda arrivano nel 1902, mentre la produzione di strumenti a fiato comincerà nel 1965. Ad oggi, Yamaha è leader mondiale nella produzione di strumenti musicali che riescono a combinare innovazione, grazie ad una forte ricerca tecnologica, e tradizione, grazie all’esperienza di più di un secolo di storia.

screen-shot-2016-11-16-at-10-58-55